Museo Nazionale d’Irlanda

museo nazionale d'irlanda

Situato nel suggestivo complesso di Collins Barracks, uno dei siti storici più affascinanti di Dublino, il Museo Nazionale d’Irlanda è una delle attrazioni principali della città, e l’ingresso è gratuito!

Museo Nazionale d’Irlanda

Il museo nazionale d’Irlanda (National Museum of Ireland) è una delle attrazioni più visitate di Dublino, e per una buona ragione! Situato nell’imponente complesso di Collins Barracks, ospita una vasta collezione di reperti che raccontano la storia dell’isola, dall’antichità ai giorni nostri. Costruito nel 1877, il museo è un’icona culturale in Irlanda e il più grande del paese.

La sua collezione di oltre 2 milioni di reperti archeologici è così vasta che ha richiesto la creazione di tre musei separati per ospitarla. L’ingresso è gratuito e potrete ammirare mostre affascinanti su vari argomenti, tra cui la storia militare irlandese, la storia naturale e l’archeologia.

Tra i pezzi forti ci sono enormi scheletri di animali estinti, tesori d’oro come l’Ardagh Chalice e la spilla “Tara”, e la mummia dell’Uomo di Tollund. Il museo ospita anche un delizioso caffè dove potervi rilassare dopo la visita.

Museo Nazionale d’Irlanda: Archeologia

Il Museo Nazionale d’Irlanda Archeologia (National Museum of Ireland – Archaeology) a Dublino ospita la collezione di reperti archeologici, la quale raccontano la storia dell’isola, dal Mesolitico al Medioevo. Tra i pezzi unici troviamo manufatti in oro, tesori di chiese antiche, oggetti vichinghi e medievali, e persino mummie di palude. La sezione archeologica del Museo ospita anche la scultura lignea dell’uomo di Ralaghan, oltre ad ospitare regolarmente mostre temporanee di reperti provenienti da Egitto, Cipro e dall’antico mondo romano.

L’esposizione archeologica del Museo Nazionale d’Irlanda a Dublino presenta importanti esempi di metallurgia celtica, come il calice di Ardagh e la spilla di Tara, oltre a reperti preistorici come il tesoro aureo di Broighter e gioielli dell’età del bronzo. Molti di questi oggetti furono scoperti nel XIX secolo e salvati dalla fusione grazie all’intervento di George Petrie e dell’Associazione Reale delle Antichità d’Irlanda.

Oggi, la consapevolezza dell’importanza del patrimonio culturale è maggiore, come dimostra il ritrovamento del salterio di Faddan More nel 2006. Il museo, situato in un edificio progettato da Thomas Newenham Deane e suo figlio, aprì nel 1890 e includeva anche la Leinster House, ora sede del parlamento irlandese.

Museo Nazionale d’Irlanda: Arti Decorative e Storia

La sezione di arti decorative e storia del Museo Nazionale d’Irlanda (National Museum of Ireland – Decorative Arts & History) si trova in un’ex caserma militare, dedicata al patriota Michael Collins nel 1922. Il museo ospita il Gran Sigillo dello Stato Libero d’Irlanda (Séala Mor do Shaorstát Éireann). Ristrutturato e aperto al pubblico nel 1997, l’edificio comprende anche il centro amministrativo, un negozio e una caffetteria. La collezione del museo comprende mobili, argenti, ceramiche, vetri, oggetti di vita quotidiana e costumi, oltre a monete e armi.

Tra i pezzi più pregiati spicca il Vaso di Fonthill, una porcellana cinese del XIV secolo. Il museo organizza regolarmente mostre temporanee, come quella del 2007 che presentava repliche di sei alte croci irlandesi, poi esposte a livello internazionale. Invece l’esposizione dei “Soldati e comandanti” racconta la storia militare dell’Irlanda dal 1550 a oggi con vari manufatti e oggetti militari.

Museo Nazionale d’Irlanda: Storia Naturale

All’interno di un edificio vittoriano, la sezione di storia naturale (National Museum of Ireland – Natural History) del museo si presenta come un viaggio nel tempo, mantenendo intatto il suo fascino originale nonostante i restauri recenti. Qui, tra gli echi del passato, è possibile ammirare due milioni di scheletri e animali impagliati provenienti da ogni angolo del mondo. Questa collezione eccezionale contribuisce a creare un’atmosfera magica e suggestiva, in cui i visitatori possono immergersi completamente.

Tra le attrazioni principali, spicca l’Irish Room, che offre uno sguardo dettagliato sulla fauna irlandese attraverso scheletri di mammiferi, uccelli e creature marine provenienti da varie epoche storiche. Un’opera d’arte imponente è rappresentata dallo scheletro di una balenottera lunga 20 metri, che domina la World Animals Collection. Inoltre, nella Discovery Zone è possibile scoprire i segreti delle esplorazioni e del processo di imbalsamazione, in un’esperienza educativa e affascinante che completa il viaggio nel mondo della storia naturale.

Museo Nazionale d’Irlanda: Vita Campestre

La Sezione sulla vita campestre (National Museum of Ireland – Country Life) è la più recente del museo, situata nel villaggio di Turlough, 8 km a est di Castlebar, nella contea di Mayo.

Inaugurato nel 2001, questo museo etnografico mostra la vita quotidiana nelle zone rurali irlandesi dalla metà del XIX secolo fino alla metà del XX secolo, con particolare attenzione agli anni ’30. Il museo presenta pannelli informativi sull’architettura rurale, l’ambiente naturale, le comunità e gli sforzi per migliorare le condizioni di vita.

Museo Nazionale d’Irlanda: orari

Il Museo Nazionale irlandese è aperto secondo i seguenti orari: Lunedì dalle 13:00 alle 17:00, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì e Sabato dalle 10:00 alle 17:00, e Domenica dalle 13:00 alle 17:00.

Come arrivare al Museo Nazionale d’Irlanda

Tutti i musei menzionati sono facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici. Per quelli situati a Dublino, è possibile utilizzare autobus e/o tram. Il Museum of Country Life, invece, è accessibile in autobus dalla stazione ferroviaria di Castlebar.

Comments

No comments yet. Why don’t you start the discussion?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *