Museo della Letteratura Irlandese – MoLI

Museo della Letteratura Irlandese – MoLI

All’interno della storica Newman House di Dublino, il MoLI (Museum of Literature Ireland) svela i tesori della ricca tradizione letteraria irlandese. Un museo nato dall’amore per i libri, con un’attenzione particolare per l’opera di James Joyce.

Il MoLI è il risultato di una collaborazione tra l’University College Dublin e la National Library of Ireland. Oltre ad essere un acronimo, il suo nome è anche un tributo a Molly Bloom, l’iconico personaggio presente nell’Ulisse di Joyce.

Il MoLI è un paradiso per gli amanti dei libri e per tutti coloro che desiderano scoprire la profonda anima letteraria dell’Irlanda. Un luogo dove parole e storie prendono vita, lasciando un segno indelebile nella mente e nel cuore dei visitatori.

Un museo unico nel suo genere, il MoLI si distingue per il suo approccio innovativo alla letteratura irlandese. Attraverso mostre coinvolgenti e attività interattive, il MoLI si propone di:

  • Comprendere il profondo impatto della letteratura irlandese sulla cultura globale
  • Identificare i temi e le influenze che hanno reso la letteratura irlandese così rilevante
  • Narrare le storie degli scrittori irlandesi e il loro contributo al mondo letterario

Struttura dell’edificio

La Newman House si trova tra due splendidi parchi, il St. Stephen’s Green e gli Iveagh Gardens, nel cuore di Dublino. Questo edificio possiede una facciata elegante e classica che si fonde armoniosamente con l’ambiente circostante. Dopo essere stato restaurato e modernizzato dal rinomato studio di architettura Scott Tallon Walker, questo importante edificio storico ha riacquistato il suo antico splendore. In passato, la Newman House era la sede principale dell’University College di Dublino ed è stata un punto di incontro cruciale per giovani e promettenti scrittori come James Joyce, Flann O’Brien, Maeve Binchy e Mary Lavin. Inoltre, il poeta Gerard Manley Hopkins ha vissuto qui per un certo periodo, rendendo l’edificio ancora più significativo nella storia letteraria di Dublino.

Col passare del tempo, la missione del museo si è ampliata per esplorare le molteplici dimensioni della letteratura irlandese lungo un arco temporale di 1.500 anni.

Museo della Letteratura, Dublino

Grazie all’accesso a 10 milioni di manufatti della Biblioteca Nazionale, il MoLI (Museum of Literature Ireland) offre una prospettiva unica e innovativa sulla letteratura irlandese. Invece di seguire un percorso cronologico rigido, il museo organizza le opere per temi specifici, dando vita a mostre coinvolgenti e rotanti.

L’esperienza al MoLI è dinamica e interattiva: oltre ai tradizionali display, ci sono installazioni immersive e strumenti audiovisivi che si concentrano sulla vita e le opere degli scrittori irlandesi. Un esempio è “Dear Dirty Dublin”, un’affascinante mostra che porta i visitatori in un viaggio attraverso la città di Dublino ai tempi di Joyce, attraverso sculture, film e un modello dettagliato.

James Joyce, il celebre autore dublinese del famosissimo romanzo “Ulisse”, è il fulcro del MoLI (Museum of Literature Ireland). Il museo, infatti, ospita alcuni dei più preziosi tesori letterari di Joyce, provenienti direttamente dalle collezioni della National Library. Tra i pezzi più importanti, i visitatori possono ammirare la primissima copia di “Ulisse”, insieme ai quaderni di appunti scritti a mano di Joyce e alle lettere inviate al suo amico e poeta William Butler Yeats.

Questa straordinaria collezione offre un’immersione unica nella mente e nel genio letterario di Joyce, permettendo ai visitatori di scoprire da vicino il processo creativo e le ispirazioni che hanno portato alla nascita di uno dei più grandi romanzi del XX secolo.

Museo MoLI, Dublino

Il MoLI (Museum of Literature Ireland) offre un percorso immersivo e interattivo attraverso la ricca storia della cultura irlandese, dalla tradizione millenaria dei cantastorie fino agli scrittori contemporanei più celebri.

Tra le mostre permanenti da non perdere, “A Riverrun of Language” cattura l’attenzione dei visitatori con una presentazione audiovisiva che ripercorre i frammenti più antichi della letteratura irlandese, solitamente non accessibili al pubblico.

Il museo dedica inoltre spazi specifici alle scrittrici irlandesi, celebrando il talento e il contributo di figure come l’autrice Kate O’Brien e la poetessa e drammaturga Eva Gore-Booth.

Oltre alle mostre permanenti, il MoLI (Museum of Literature Ireland) propone un calendario ricco di mostre temporanee che esplorano le connessioni tra la letteratura irlandese e le città internazionali, creando un dialogo interculturale affascinante.

A differenza del Dublin Writers Museum, il MoLI pone un’attenzione particolare ai successi contemporanei della narrativa irlandese, celebrando anche gli autori più giovani e promettenti.

Il museo non si limita a esporre opere letterarie, ma offre un’ampia gamma di attività per coinvolgere il pubblico di tutte le età. Tra queste, conferenze con scrittori affermati, laboratori creativi per famiglie, spettacoli musicali e persino trasmissioni in diretta della BBC grazie al suo studio di registrazione interno.

Il Commons Cafè e Giardini

All’interno del MoLI, troviamo il Commons Café, ed è situato nelle ex sale da pranzo degli studenti. Gestito dalle sorelle Domini e Peaches Kemp, il Commons Café porta avanti questa tradizione offrendo deliziosi prodotti e piatti tipici della cucina irlandese, preparati con ingredienti freschi e di stagione. L’ambiente, splendidamente restaurato, trasuda storia letteraria irlandese: fotografie d’arte e citazioni culinarie famose decorano le pareti, creando un’atmosfera unica e suggestiva.

La caffetteria si affaccia sul Courtyard Garden, noto come il giardino dei lettori, dove sono custoditi due alberi protetti. Tra di essi, spicca il frassino accanto al quale James Joyce fu fotografato nel giorno della sua laurea, e un incantevole corbezzolo di Killarney. Poche persone sanno che i giardini del museo sono collegati agli Iveagh Gardens, conosciuti anche come i Giardini Segreti di Dublino: un luogo delizioso per rilassarsi in città, a pochi minuti a piedi da Grafton Street.

MoLI, Dublino: Orari di apertura

Il MoLI è aperto dal martedì alla domenica, dalle 10:30 alle 17:30, con chiusura il lunedì.

Come arrivare al Museo della letteratura irlandese (MoLI)

Il museo è situato nel cuore di Dublino, rendendolo facilmente accessibile a piedi: Grafton Street dista solamente 3 minuti a piedi, mentre Merrion Square e le principali attrazioni come il Museo Nazionale d’Irlanda o il Trinity College si trovano a soli 10 minuti di distanza.

Per coloro che alloggiano al di fuori del centro città, il MoLI è raggiungibile comodamente tramite la Luas: basta scendere alla fermata St Stephen’s, a soli 2 minuti a piedi dal museo, sulla linea verde.

Inoltre, diverse linee di autobus (7, 11, 15, 16, 39A, 44, 46A, 140, 145 e 155) forniscono un ulteriore accesso alla zona circostante.

Comments

No comments yet. Why don’t you start the discussion?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *